Il mondo spirituale: un luogo semplice e puro con cui entrare in contatto

 

donna, silenzio, meditazione, mondo spirituale

Nell’articolo intitolato “La spiritualità” ho cercato di fare chiarezza sulla parola che definisce una particolare sensibilità che tutti noi abbiamo, chi più chi meno sviluppata.

Il mondo spirituale invece è per me un luogo speciale dove potersi recare ogni qualvolta ne sentiamo la necessità, ogni qualvolta abbiamo bisogno di ritrovare noi stessi, di nutrirci e trovare nuova energia.

Il mondo spirituale: una realtà semplice e abbondante

Vi è una descrizione molto bella e a mio avviso giusta della realtà spirituale: “Chi ne ha avuto percezioni fugaci attesta che essa è sentita come qualcosa di più reale, duraturo e sostanziale del mondo di tutti i giorni, come la vera radice ed essenza dell’essere, come “vita più abbondante””. (Roberto Assagioli)

Vi sono momenti particolari in cui sentiamo una grande espansione nel cuore, un’unione con tutto il creato, un senso di pace e di giustizia e ci sembra di percepire, anche se solo per un attimo, il senso della vita: in quei momenti abbiamo fatto una “gita” nel mondo spirituale. Può capitare quando meno ce lo aspettiamo, durante un momento importante della vita oppure passeggiando nella natura, può capitare sempre!

Attimi che creano un tempo importante

Queste gite, questi attimi creano il nostro vero tempo. Il tempo con noi stessi nel senso più profondo e ampio poiché ci permettono di contattare il nostro Sé superiore, la nostra anima.

Questi attimi possono anche essere cercati e nutriti con il silenzio e con la meditazione, stando in ascolto semplicemente di ciò che c’è oltre i pensieri creati dalla mente.

Le dottrine e la civiltà ci hanno privato del Silenzio, ci hanno privato della Consapevolezza che Dentro di noi conosciamo tutto. Siamo stati indotti a credere che dobbiamo seguire gli insegnamenti degli altri, e il nostro Sé spirituale è stato soffocato……Abbiamo urgente bisogno di tornare alla Consapevolezza che Tutta la verità è dentro di noi, che non abbiamo bisogno di cercare consigli o insegnamenti che non vengano da noi stessi…” Edward Bach

I nostri poteri: le percezioni e le sensazioni

Abbiamo tutti grandi poteri nascosti, come ho scritto nell’articolo “Energia delle mani: un grande potere nascosto”.

Abbiamo il potere di migliorare la nostra vita utilizzando parole e intenzioni d’amore, poiché parole e pensieri creano. Abbiamo il potere di percepire la presenza di un nostro caro defunto, o di qualche forza positiva accanto a noi. Abbiamo il potere di accorgerci e di creare piccoli miracoli quotidiani che ogni giorno si manifestano sotto i nostri occhi e che spesso non notiamo o diamo per scontati. Abbiamo il potere di vedere il campo energetico delle persone e delle cose. Abbiamo il potere di cogliere i messaggi della vita attraverso gli indizi delle coincidenze. Abbiamo il potere di autoguarirci se troviamo la forza di comprendere il motivo per cui ci siamo ammalati.

Questi poteri ci sono stati conferiti attraverso le percezioni e le sensazioni che in questo mondo di parole e rumore hanno poco spazio e che spesso sono nascosti dalle emozioni in disequilibrio.

Il mondo spirituale: un nuovo contatto con te

Pulire i pensieri, equilibrare le emozioni, creare momenti di silenzio e meditazione può metterti in contatto con il mondo spirituale. Quel luogo dove semplicemente ci sei tu in tutta la tua potenza! Se ci pensi e senti bene in fondo in fondo è solo di noi stessi che abbiamo veramente bisogno!

Bibliografia:

“I fiori curativi e altri rimedi” – Edward Bach

“Lo sviluppo transpersonale” – Roberto Assagioli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.