Lezione di amore per la vita

guidare, amore per la vita

guidare, amore per la vita

Oggi ho ricevuto una lezione di amore per la vita e la condivido con augurandomi possa esserti utile.

L’avventura di Omar

Al termine di un’ordinaria giornata di lavoro, i cui compiti quotidiani per me sono talvolta intervallati da domande esistenziali sul senso della vita, e in quella particolare giornata tali domande erano state particolarmente pressanti, mi è arrivato un lungo messaggio da Omar.

Omar è un “amico di penna” speciale che dal 2016, anno in cui ho ricevuto la sua prima mail, ha cambiato la mia vita permettendomi di cogliere la preziosità dell’esistenza umana. Oggi ha interrotto il mio ordinario con il suo straordinario. Qualcosa di bello? Non proprio, o meglio, dipende dal punto di vista.

Oggi Omar ha avuto un pesante incidente. Prima ho visto le foto di un’auto capottata, poi del suo braccio ferito, poi quella con su un collarino e infine un suo video che mi ha fatta tirare un sospiro di sollievo.

In vacanza in Bretagna, era alla guida della sua auto quando un veicolo proveniente dalla carreggiata opposta ha invaso la sua corsia colpendolo in pieno. La sua auto si è capovolta per ben tre volte. Ma, al primo giro, mentre sentiva i vetri rompersi, ha sentito in modo forte e chiaro, come se ci fosse qualcuno nell’abitacolo, una voce che gli ha detto “resterai in vita”.

La lezione di amore per la vita

Nonostante l’auto si sia capovolta tre volte, distruggendosi, lui ne è uscito con un solo graffio sul braccio. L’altro conducente non si è fermato, ma è stato poi trovato fuori strada più avanti ed è risultato positivo all’alcool test.

Omar non mi ha parlato del conducente se non alla fine del racconto rispondendo ad alcune mie domande e riflettendo con me che forse quel ragazzo aveva bisogno di una lezione importante.

E Omar? Omar è felice, benedice di essere ancora in vita, ringrazia il suo angelo custode, quella voce che rassicurandolo in una manciata di secondi lo ha salvato.

Nessuna lamentela, nessuna frase del tipo” perché è capitato proprio a me con tutto quello che mi è già capitato! (Puoi scoprire cosa gli è capitato qui: La magia delle coincidenze), nessuna rabbia verso l’altro conducente che si stava imparando la sua lezione. Omar ha benedetto, ringraziato, è pieno di gioia per il senso di protezione che ha sentito.

Questione di carattere, indole, ottimismo? Forse…ma credo che ci sia nel suo cuore un grande amore per questa sua vita che per tanto tempo e più volte è stata appesa a un filo.

È dal 2016 che Omar mi insegna a vivere attraverso le “storie di vita e coincidenze” e mi invita a riflettere sul senso della vita e sul destino.

Il destino

Destino, il grande mistero che ad oggi ancora nessuno è riuscito a spiegare. Non tutte le storie hanno un lieto fine come quelle di Omar, non tutti hanno una, due o tre possibilità nella vita.

Ogni giorno accadono esiti e finali infausti e “ingiusti” così come ogni giorno accadono miracoli.

Quello che ho imparato è che c’è un volere superiore, un mistero, appunto, che non ci è dato conoscere. Molti studiosi e ricercatori stanno tentando di spiegarlo, io stessa ricerco, studio, leggo ma ancora non ho trovato una risposta certa.

Ho compreso però che l’unica possibilità che abbiamo qui, su questa terra, è di vivere appieno, imparare, crescere e diventare consapevoli della preziosità di ciò che abbiamo ricevuto in dono e delle infinite possibilità che abbiamo a disposizione.

Sentire l’amore per la vita.

E, storie come questa, insegnano anche che c’è “qualcosa o qualcuno”, al di là del velo dell’esistenza umana, che ci guida e ci accompagna nel nostro percorso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.