Le interferenze sul tuo benessere

La vita è piena di interferenze di cui spesso non ci accorgiamo. Fin da bambini capita che ci dicano cosa fare e se non capita da piccoli perché ci hanno lasciati fortunatamente liberi, le interferenze iniziano durante la scuola.

Una storia di semplice interferenza

Una bambina ha deciso di dipingere una casa per il compleanno della mamma. Nella sua testolina, l’immagine della casa è già ben definita; la bambina sa fin nei minimi dettagli come sarà, non le resta altro che dipingerla su un foglio di carta. Il disegno è terminato in tempo per il compleanno.

La bambina ha fatto del suo meglio per far prendere forma all’idea di casa che aveva in testa. Si tratta di un’opera d’arte, perché è frutto del suo lavoro, ogni pennellata è un gesto d’amore nei confronti della madre, le finestre e le porte sono dipinte dove la bambina pensa che dovrebbero stare. Anche se la casa assomiglia a una balla di fieno, sarà comunque bellissima, perché la piccola artista ha lavorato con tutto il suo cuore e la sua anima, con tutto il suo essere. Questo è un esempio di buona salute, successo, felicità e lavoro autentico. Questo significa agire con amore, in piena libertà, a modo nostro.

Seguire la nostra immagine

Torniamo nel mondo reale: sappiamo già qual è l’immagine da dipingere, perché abbiamo già trovato la strada da seguire nella nostra vita,  non dobbiamo fare altro che realizzare la nostra idea. Saremo felici e pieni di interesse, se indirizzeremo tutta la nostra attenzione per perfezionare l’immagine e per realizzare al meglio i nostri pensieri e i nostri scopi nella vita quotidiana. Dunque, se seguiamo dall’inizio alla fine i nostri ideali e i nostri più ardenti desideri con tutte le forze che possediamo, non falliremo, la nostra esistenza sarà un successo strabiliante, sarà piena di salute e felicità.

La perdita di interesse

La storiella della bambina pittrice ci mostrerà come le difficoltà della vita possono interferire con il successo, la felicità e la salute e distoglierci dal nostro scopo, se noi non le contrastiamo. La bambina è allegramente impegnata a dipingere quando arriva qualcuno e dice: «Perché non metti una finestra qui e una porta lì? E naturalmente il vialetto del giardino dovrebbe essere così». Il risultato sarà una completa perdita di interesse da parte della bambina per il lavoro che sta facendo; forse continuerà a disegnare, ma su quel foglio si concretizzeranno le idee di qualcun altro; la bambina potrà diventare di cattivo umore, irritata, triste, restia a rifiutare quei suggerimenti; potrebbe iniziare a odiare quell’immagine e forse strapparla. La reazione, in effetti, dipende dalla natura del bambino.

L’immagine dell’altro

L’immagine finale potrà essere molto simile a una casa, ma sarà imperfetta e rappresenterà un fallimento, poiché sarà l’interpretazione dei pensieri di qualcun altro e non della bambina. Non potrà essere utilizzata come regalo di compleanno, in quanto potrebbe non essere terminata in tempo, e la madre potrebbe dover aspettare un altro anno per avere il suo regalo. Questo è un esempio di malattia, ovvero la reazione a un’interferenza. Un esempio di fallimento momentaneo e di infelicità, che si verificano quando permettiamo ad altri di interferire con gli obiettivi della nostra vita e di inculcare nella nostra mente dubbi, paura o indifferenza.

Storia tratta dal libro di Edward Bach “Libera te stesso”.

Le interferenze della vita

L’interferenza è un suono che modifica, interrompe e può arrivare a stravolgere una melodia. Come ci spiega bene e in modo semplice il Dott. Bach le interferenze possono arrivare anche ad interrompere la nostra melodia sviandoci dal nostro cammino. Con questa storia mi auguro di averti regalato, con la parola chiave “interferenza”, la possibilità di accorgerti di tutte quelle volte in cui qualcosa o qualcuno ti svia da te stesso.

I fiori che proteggono dalle interferenze

I fiori di Bach che ci aiutano a proteggerci troviamo Walnut, il fiore che ci aiuta a perseguire le nostre scelte senza farci influenzare dalle voci esterne, Cerato che ci guida ad avere fiducia in noi stessi e nelle nostre intuizioni invece di chiedere consiglio agli altri, Centaury che ci aiuta ad affermare noi stessi, mettendo le nostre esigenze al primo posto. Infine il fiore Wild Oat che ci guida a perseguire la direzione che sentiamo giusta, senza disperderci in altro.

Come sempre per ritornare alla tua melodia è utile il silenzio e la capacità di sintonizzarti con ciò che ti piace, vuoi fare e ami nella tua vita. La capacità di lasciarti andare a te stesso!

Scopri i Messaggi dei Fiori: “Cosa dicono i Fiori di Bach”

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.